Cogliandro confermato presidente dei notai cattolici “In mezzo alla gente sulle orme di Papa Francesco”

“La visione e la missione dell’Ainc sono strettamente connessi con un capovolgimento del ruolo sociale che i notai in generale, e quelli cattolici in particolare, oggi devono e vogliono assumere nel contesto attuale. In mezzo alla gente, questa frase tanto cara al Pontefice è diventato oggi messaggio universale per i cattolici e per i laici”, ha dichiarato Roberto Dante Cogliandro che è stato confermato presidente dell’AINC dall’assemblea dell’associazione italiana dei notai cattolici che si è svolta oggi a Roma durante la quale è stata eletta nuovo segretario il notaio Alberta Canape.
L’AINC oggi intende rappresentare al meglio il proprio ruolo sociale di civil servant, di professionisti al servizio della società per garantire, attraverso la professionalità e l’etica del lavoro, maggiore equilibrio sociale. Una visione non meramente assistenziale ma anzi di assunzione di responsabilità di chi è oggi classe dirigente.
La missione dell’associazione viene realizzata attraverso operazioni di vero e proprio welfare alternativo come il servizio in parrocchia o nelle carceri che offre supporto agli ultimi, ai più deboli in operazioni di grande valore umano: basti pensare agli immigrati che hanno bisogno del riconoscimento dei figli o all’anziano che ha bisogno di poter disporre di una piccola eredità; dall’altro lato una costante operazione di diffusione della conoscenza e di rappresentazione della necessità di un nuovo ruolo dei professionisti. Una vera e propria operazione costante di diffusione di una cultura della responsabilità.

Articoli correlati